Lino Pelosi Presidente di CSI: “quando le donne hanno in mente qualcosa è difficile persuaderle”. Racconta il suo incontro con Artènsile

Sì è proprio così. Tutto nasce dall’interesse della propria figlia.

Ecco cosa ci racconta il dott. Pelosi del Consorzio Serraturieri Italiani, a proposito della la passione nata per Artènsile.

“Mia figlia Federica che lavora con noi da molti anni, si è imbattuta in alcune stampe tratte da Artènsile 2014 appese a casa di sua cognata l’Arch. Polleri della P+B che

ha curato la realizzazione della targa per il premio della critica nel 2014.

Queste stampe hanno catturato da subito la sua attenzione perchè le ricordavano fatti e odori di vita quotidiana ma visti sotto un punto di vista diverso, non si trattava più di lavoro ma di arte.

Da li i contatti con Sabrina Canese per potermi regalare una stampa per il compleanno e si sa… quando le donne hanno in mente qualcosa è difficile persuaderle, così mi ha convinto a chiedere agli altri consorziati del CSI, che naturalmente hanno accolto di buon grado, di promuovere questo evento.

Artensile fa vedere quello che vediamo io e i miei colleghi tutti giorni, chiavi, serrature, dei pezzi di ferro talvolta anonimi, che lavoriamo, modifichiamo, adattiamo ma che a noi fanno battere il cuore, senza questo lavoro saremmo persi, quindi perchè non far vedere agli altri quanto romantica possa essere una chiave?

 

Leave a comment